Si sistemino le strade: Formia, città sicura.

Come LEFT Formia, ci siamo impegnati da sempre perché Formia fosse una città a misura di tutte e tutti, una città che non lasciasse indietro nessuno. Tutto ciò, però, non può non passare anche da elementi strutturali della città, fra cui le strade.

Un’altra delle richieste che avanzeremo alla Commissaria Prefettizia è quello di metter mano alle nostre strade devastate da buche e dissesti di varia entità.

Non è possibile avere alcuna vocazione turistica, pensare di affermarsi come città del mondo, improntare un lavoro di sviluppo sociale ed economico del nostro territorio se non si può godere di strade belle e funzionali.

Largo Paone con avvallamenti davvero pericolosi, ad esempio, per non parlare di tutte le strade, periferiche, ma anche centrali fortemente dissestate. Buche, pavimenti rialzati da radici di alberi, pavimentazione fortemente irregolare. Tutto questo, si capisce bene, mette fortemente a repentaglio la sicurezza e la salute delle persone.

Non è nostra intenzione fare il gioco di chi, negli anni, non ha perso occasione per fotografare una buca e screditare il Sindaco di turno. Però, allo stesso tempo, non si può fingere che la qualità della vita dei nostri concittadini e delle nostre concittadine non passi anche dalle qualità delle nostre strade.

Discuteremo con la Commissaria delle disponibilità economiche del nostro comune per questo, ma anche delle possibili strategie di riqualificazione della nostra città: piccoli grandi interventi grazie ai quali rendere Formia più fruibile, più sicura, più a misura di tutte e tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su