LEFT FORMIA propone Via Vittorio Foa

Tra qualche giorno, il 20 ottobre, saranno 12 anni dalla scomparsa di Vittorio Foa, Padre Costituente e politico italiano.

Vittorio Foa, nasce a Torino, ma dal 1989 aveva una casa a Formia, città che ha tanto amato.

Il valore politico e morale di questo uomo, la sua importanza per la storia di questo Paese ed il lustro che il suo nome ha dato e dà alla nostra città, quella in cui giacciono le sue spoglie, spingono noi di LEFT a proporre che sia intitolata una strada a Vittorio Foa.

Non una strada qualunque, però. La nostra proposta al Presidente della I commissione, il Consigliere Martellucci, è quella di cancellare da via Ciano il nome di quest’ultimo, intitolando, invece, la strada a Vittorio Foa.

Quello di Costanzo Ciano, Ministro durante il regime fascista, Presidente della Camera dei fasci e delle corporazioni, è un nome incompatibile non solo con i nostri valori, ma, soprattutto, con i valori di libertà e democrazia presenti nella nostra Costituzione. 

Formia è stata letteralmente dilaniata durante la II guerra mondiale e che ci sia ancora una strada dedicata ad un uomo di Mussolini è intollerabile, un vero e proprio schiaffo alla nostra storia ed ai nostri morti.

Per tutti questi motivi, noi di LEFT Formia, nel ribadire la nostra proposta di sostituire via Ciano con via Foa, ci diciamo certi che l’amministrazione formiana condividerà le nostre motivazioni ed avvierà l’iter di approvazione di questa proposta come da nostra richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su